Navigazione veloce

Esami di Stato: informazioni

Prime indicazioni per i docenti delle classi V sull’Esame di Stato.

 

 

Comunicato n. 195 Borgo San Lorenzo, 18 maggio 2020

Ai

Docenti classi V

Oggetto: Esami di Stato O.M. 10 del 16 maggio 2020 – informazioni e primi adempimenti

L’O.M. 10 del 16 maggio 2020, trasmessa con circolare n. 285 del 16.05.2020 introduce alcuni elementi che richiedono alcune integrazioni agli adempimenti già svolti dai docenti e dal consiglio di classe. In particolare:

  • Il termine dell’elaborazione del documento del consiglio di classe è stato spostato al 30 maggio 2020 (Art. 9); pertanto il documento elaborato dai consigli dovrà essere integrato con:
    • I testi oggetto di studio nell’ambito dell’insegnamento di Italiano durante il quinto anno che saranno sottoposti ai candidati nel corso del colloquio;
    • Le iniziative realizzate durante l’anno in preparazione dell’esame di Stato, anche con riferimento alla struttura del colloquio prevista all’art. 17 dell’O.M.; si valuti altresì a titolo puramente indicativo per la commissione la possibilità di inserire esempi dei materiali (testo, documento, esperienza, progetto, problema) finalizzati alla trattazione dei nodi concettuali caratterizzanti le diverse discipline e del loro rapporto interdisciplinare.
  • I docenti di indirizzo dovranno assegnare entro il 1 giugno l’argomento oggetto dell’elaborato concernente le disciplino di indirizzo individuate come oggetto della seconda prova scritta.

I docenti potranno scegliere se assegnare a ciascun candidato un argomento diverso, o assegnare a tutti o a un gruppo di candidati uno stesso argomento che si presti a uno svolgimento fortemente personalizzato.

L’elaborato dovrà essere consegnato ai docenti delle discipline di indirizzo via posta elettronica entro il 13 giugno. Si consiglia di invitare i candidati a consegnare entro il 10 giugno.

  • Per istruzione degli adulti: per i candidati con percorso di studio personalizzato che prevede nel terzo periodo didattico l’esonero dalla frequenza di unità di apprendimento riconducibili a intere discipline, possono -a richiesta- essere esonerati dall’esame su tali discipline nell’ambito del colloquio. Per i candidati che non hanno svolto il PCTO, la parte del colloquio relativa al PCTO sarà condotta a valorizzare il patrimonio culturale della persona a partire dalla sua storia professionale e individuale.
  • Per candidati con disabilità il consiglio di classe acquisisce elementi per stabilire per quali studenti sia necessario provvedere, in ragione del PEI, allo svolgimento dell’esame in modalità telematica.
  • I candidati con DSA possono utilizzare, ove necessario, gli strumenti compensativi previsti dal PDP; inoltre le commissioni correlano, ove necessario, al PDP gli indicatori della griglia di valutazione, attraverso la formulazione di specifici descrittori (art. 20 c. 2 e 3). Da tali premesse si invitano i consigli di classe a raccogliere (e validare), in allegato riservato alla commissione, le mappe concettuali e indicazioni sugli strumenti compensativi; altresì ove si reputi opportuno predisporre la formulazione di specifici descrittori da sottoporre alla commissione.

 

Riassumendo:

Entro il 28 maggio Testi di studio Italiano
Simulazioni (anche aggiornate alle indicazioni dell’OM)
  Trasmissione documento classe V
Entro il 30 maggio Scelta e assegnazione dell’argomento di “seconda prova”
Il 30 maggio Alle ore 12.00 convocazione dei consigli di classe per l’approvazione e pubblicazione del documento (durata 10 minuti).
Entro 5 giugno Consegna programmi svolti dai docenti e “firmati” dagli studenti email da piattaforma.

Raccolta eventuali mappe concettuali.

Entro il 13 giugno (si consiglia 10 giugno) Candidati consegnano elaborato “seconda prova” via posta elettronica

 

Si ringrazia per la collaborazione.

Il dirigente scolastico

Gian Lodovico Miari Pelli Fabbroni

firma autografa omessa e sostituita a mezzo stampa ai sensi dell’art.3 comma 2 del D.Lgs. n.39/1993

 

Non è possibile inserire commenti.