Navigazione veloce

Modalità di lavoro agile

Indicazioni sulle modalità di lavoro agile.

 

 

Circolare n. 243                                    Borgo San Lorenzo 11 marzo 2020

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

VISTO l’art. 2 c. 1 lett. r) del DPCM dell’8 marzo 2020 secondo i quali “la modalità di lavoro agile disciplinata dagli articoli da 18 a 23 della legge 22 maggio 2017, n. 81, può essere applicata, per la durata dello stato di emergenza di cui alla deliberazione del Consiglio dei ministri 31 gennaio 2020, dai datori di lavoro a ogni rapporto di lavoro subordinato, nel rispetto dei principi dettati dalle menzionate disposizioni, anche in assenza degli accordi individuali ivi previsti; gli obblighi di informativa di cui all’art. 22 della legge 22 maggio 2017, n. 81, sono assolti in via telematica anche ricorrendo alla documentazione resa disponibile sul sito dell’Istituto nazionale assicurazione infortuni sul lavoro”;

 

RENDE NOTA

la disponibilità di questa istituzione scolastica a valutare richieste di prestazione lavorativa resa in modalità di lavoro agile da parte dei dipendenti in servizio.

L’autorizzazione al lavoro agile è vincolata alle modalità e al rispetto delle condizioni e delle procedure previste dall’informativa disponibile sul sito web.

Ogni giorno il personale in servizio presso la sede centrale è quello previsto dal piano annuale di attività aggiornato in data 11 marzo 2020

Le mansioni sono determinate dal Dirigente scolastico, sentito il DSGA, tra quelle previste dal piano annuale delle attività.

Il dipendente interessato ad accedere al lavoro agile presenta al dirigente scolastico un’istanza, compilando il modello allegato disponibile sul sito web.

 

La presente è pubblicata sul sito dell’istituzione scolastica.

 

 

Borgo San Lorenzo, 11 marzo 2020

Il dirigente scolastico

Gian Lodovico Miari Pelli Fabbroni

(Firma autografa omessa e sostituita a mezzo stampa ex art. 3 c.2 Dlgs 39/1993)

 

 

 

Non è possibile inserire commenti.